Giovedì 18 Novembre – Sotto la stessa luna

Ogni giornata si presenta all’insegna di una tematica specifica, suggerita da un titolo di volta in volta diverso. “Sotto la stessa luna” è quello della serata inaugurale di giovedì 18: l’astro d’argento come simbolo della grande Madre, espressione di una sensibilità libera da vincoli e stereotipi, figura archetipica che include le diverse declinazioni di una femminilità multiforme, capace di caratterizzare qualsiasi scenario narrativo e affrancarsi degli stereotipi di genere. Ad accompagnare il pubblico in questo evocativo scenario, sotto la conduzione di Rita Atzeri, saranno Antonella Gregorio, Claudia Caredda e Patrizia Viglino: tre autrici per altrettanti territori emotivi, che mescolano intime confessioni tra memorie ancestrali, incontri straordinari e percorsi generazionali, attraverso una visione personale che trascende la linearità di un mondo sempre più distante dalla purezza del cuore.

Si comincia alle 18 con Antonella Gregorio e “Il destino dell’amore” (Le Lune, 2020), esordio letterario autobiografico nato dalla sua esperienza di “rinascita” dopo il risveglio dallo stato di coma. Se ne parlerà in una chiacchierata con Luca Fiscariello (anche lui reduce dal debutto col romanzo “I sogni dei bambini sono gratis”, edito lo scorso febbraio), intervallata dalla lettura di pagine del libro di Antonella Gregorio da lui stesso scelte e affidate all’interpretazione di Rita Atzeri.

Un’altra opera prima, “I fuochi di Sant’Elmo” (Scatole Parlanti, 2019), è quella portata in dote alle 19 da Claudia Caredda: un romanzo di formazione e avventurosa crescita personale, che ha ottenuto ottimi riscontri sia da parte del pubblico che della critica (Premio Bovio 2020, terzo al concorso nazionale “Il Delfino” 2019).

In chiusura di serata, spazio alla parola recitata con “Memorie di Vento” (Edizioni Mousiké, 2021) , un racconto teatrale scritto in forma di monologo da Patrizia Viglino, ambientato nel borgo di Lollove e ispirato a “La Madre“, il celebre romanzo di Grazia Deledda, in un gioco di citazioni, di riferimenti al milieu arcaico, agli elementi naturalistici (con il vento vero protagonista) e alla spiritualità, sia religiosa che pagana.

Ingresso gratuito – Tamponcino gratuito certificato all’ingresso
I posti sono limitati. Si consiglia la prenotazione online
Bookshop a cura della Libreria Mondadori I Mulini